Crollano i consumi di carburante. Evviva!

no oil 2Fra i settori più penalizzati dalla crisi c’è quello dei carburanti. L’anno passato la caduta della domanda si è accentuata e i consumi petroliferi totali in Italia hanno registrato un calo dell’11,4%, toccando i minimi dagli anni Sessanta. La discesa sembra continuare anche in questi primi mesi del 2013. È un male? O forse gli italiani si stanno stancando di sottostare alla tirannia dei petrolieri? Magari è un’illusione credere che, oltre ai rincari e alle tasche vuote, abbia concorso a frenare la corsa alle pompe anche la preoccupazione per la propria salute e i cieli inquinati. Però sia l’una che gli altri ringraziano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...